MotoGp Phillip Island 2004 - Valentino Rossi vs Sete Gibernau

Nell'anno 2004 il Motomondiale si preparava a vivere una stagione particolare, segnata da un grande cambiamento in griglia. Il campione del mondo in carica della MotoGp, Valentino Rossi, aveva appena lasciato la corazzata Honda per trasferirsi in sella ad una ben meno nobile Yamaha.

Lasciare la moto senza dubbio migliore del lotto per salire su una moto nettamente inferiore nelle stagioni precedenti per molti era un rischio decisamente troppo grande. Il Dottore decise di portare con sé alcuni elementi chiave del suo team, come Jeremy Burgess, e tentare di vincere anche senza il supporto del bolide Honda.

La sfida di Rossi alla sua ex squadra poteva sembrare un po' troppo azzardata, ma la classe del pesarese ha saputo mettere a tacere i detrattori sin dalla prima gara. Già a Welkom (Sudafrica) Rossi riuscì a portare la Yamaha alla vittoria, dopo un grande duello con Max Biaggi. Nel corso della stagione il suo avversario più ostico fu lo spagnolo Sete Gibernau. Questi, in sella alla Honda del team di Fausto Gresini, si rivelò rivale coriaceo e spesso difficile da domare. La grande forza mentale di Rossi e i suoi sorpassi capolavoro hanno però costretto alla resa il suo rivale, portando il numero 46 a conquistare il suo quarto mondiale consecutivo nella classe regina, sesto in totale.

Tra le gare più belle dell'anno per Rossi merita una menzione particolare il Gran Premio d'Australia, disputato sul circuito di Phillip Island. La gara si decise dopo un grandissimo duello all'ultima curva tra Rossi e Gibernau, separati al traguardo da meno di un decimo di secondo. Un corpo a corpo incredibile concluso con l'ennesima vittoria in stagione del campione di Tavullia, che grazie a questo successo ottiene matematicamente il titolo mondiale. Dodici anni dopo il leggendario Wayne Rainey un pilota Yamaha è di nuovo campione del mondo. Rossi si conferma una leggenda anche senza la Honda ed entra definitivamente nell'Olimpo dei grandi del motomondiale.
Autore giovanniAdmin
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!