Lo stile inconfondibile di Freddie Spencer - Tributo a Fast Freddie

"Fast Freddie", Freddie il Veloce. E veloce lo è stato veramente Freddie Spencer, indimenticato pilota del Motomondiale che ha segnato gli anni '80. Rivoluzionando il modo di guidare le 500 ed inventando lo stile che oggi ammiriamo in Moto Gp: la moto si mantiene inclinata il meno possibile, per avere la possibilità di aprire prima l'acceleratore all'uscita dalla curva e guadagnare così, con gli interessi, la velocità persa. Uno stile meno bello, per i puristi della moto, ma certo redditizio.

Un metodo di guida che gli consentì all'esordio di rendere competitiva la fallimentare Honda a quattro tempi, di vincere le prime gare nel 1982 con la NS 500 a tre cilindri e di conquistare l'anno successivo il titolo mondiale, dopo un serrato duello con la Yamaha di Kenny Roberts.

L'anno successivo fu segnato da vittorie e cadute. Ma si rifece nel 1985, riuscendo con la sua Honda a diventare campione del mondo delle classi 250 e 500. Nello stesso anno conquistò un altro record storico alla Daytona 200, vincendo nelle categoria F1, 250 e Superbike. Insomma, nel 1985 Fast Freddie fu davvero imbattibile.

La sindrome del tunnel carpale lo tolse praticamente dalla classe regina, costringendolo al ritiro dopo gli ultimi deludenti risultati.

Spencer tornò in sella ad una moto nella Superbike, negli Stati Uniti, per conquistare, prima del definitivo ritiro, la vittoria in sella ad una Ducati Usa ufficiale.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube 11reynard11. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!