La caduta di Marquez e Dovizioso a Le Mans 2016!

Un singolare episodio quello verificatosi durante l'edizione 2016 del gran premio di motociclismo, classe Moto GP, disputatosi sulla famosissima pista francese di Le Mans, celebre per la sua 24 ore che condivide una parte di tracciato (precisamente la partenza e le prime quattro curve) con quello su cui si sfidano i centauri.

Dopo essere scattati bene dal via, Marquez e Dovizioso erano stati appena superati da Valentino Rossi e dalla sua Yamaha, mentre il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo era in prima posizione con un distacco notevole. Nel tentativo di rimanere attaccato al codone del Dottore, Dovizioso e Marquez si stavano preparando ad affrontare la stretta curva a sinistra quanto, improvvisamente ed in maniera quasi inspiegabile, sono caduti entrambi, alla stessa maniera, praticamente nello stesso istante.

Le prime immagini che hanno inquadrato solo le moto finite nella ghiaia hanno inizialmente fatto pensare che i due si fossero toccati, magari nel tentativo di sorpasso dello Spagnolo ai danni dell'Italiano. Le riprese dall'elicottero hanno invece evidenziato come i due fossero ben distanti e proprio mentre Dovizioso veniva scaraventato a terra dalla sua Ducati, altrettanto la Honda faceva con Marquez.

A quel punto sono cominciati gli interrogativi su quale potesse essere il motivo della bizzarra doppia caduta, con tre ipotesi che hanno preso il sopravvento: la prima, è che nel tentativo di non essere staccato da Rossi, Dovizioso abbia forzato un po' la frenata, chiudendo troppo per restare in traiettoria, ingannando anche Marquez che lo seguiva.

La seconda, è che proprio in quel punto l'asfalto presenta un'irregolarità, con un piccolo scalino che, forse unito al fatto che entrambi in quel momento fossero al limite, ha fatto perdere l'aderenza alla gomma anteriore di entrambi.

Infine, proprio gli pneumatici Michelin, tornati nel paddock proprio questa stagione come fornitori unici dopo tanti anni di monopolio Bridgestone, sono stati accusati di scarsa affidabilità: non solo Dovizioso e Marquez sono finiti a terra infatti, ma anche Iannone, Crutchlow e diversi altri piloti, così come numerose sono state le cadute nei Gran Premi precedenti, apparentemente tutte inspiegabili.

Pneumatici, asfalto o errore dei piloti, o una combinazione di questi tre fattori, fatto sta che la Ducati di Dovizioso e la Honda di Marquez sono finite a terra e i due centauri hanno raccolto un pesante zero nella casella punti, mentre la gara è stata vinta da Lorenzo, davanti a Rossi e a Vinales, al suo primo podio, con la Suzuki.

Autore marcolestu
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!